Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ Ieri sera alla Scala del Calcio è andato in scena un Clasico versione italica: quel Milan – Juventus che in molti casi nel corso della storia ha voluto dire lotta Scudetto, ma che oggi può voler dire Scudetto (pro Juve) e basta. La situazione è ben nota: se da una parte la squadra di Antonio Conte sta mantenendo le attese, dominando in lungo ed in largo un campionato già virtualmente vinto ancor prima del suo stesso inizio, dall’altraLeggi altro →

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ Come già spesso in passato mi è capitato, è tempo – anche se sono arrivato un po’ in ritardo ma il tempo è quello che è – di tirare le somme per quanto concerne il calciomercato appena conclusosi. Per farlo, e per rendere più graficamente simpatico il pezzo, mi appoggerò sulle splendide grafiche realizzate dai ragazzi di Fantagazzetta proprio in questo senso. 6 La Dea non aveva necessità di fare grandi manovre sul mercato. E Marino, intelligentemente, siLeggi altro →

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ In tanti ieri avete letto l’intervista che ho fatto a Daniele Mazzanti rispetto all’attuale situazione del Milan (l’argomento di gran lunga più dibattuto di questo periodo anche sul mio blog, e non potrebbe essere altrimenti). Prendendo un po’ spunto dalle “interviste doppie” che tanto sono andate di moda negli ultimi anni ho pensato di sfruttare anche io quelle stesse domande per mettere a fuoco un po’ meglio le mie considerazioni sull’attuale situazione dei Rossoneri. Il tutto premettendo, comeLeggi altro →

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ La notizia che un po’ tutto il popolo Rossonero aspettava, alla fine, è arrivata: Allegri è stato ufficialmente esonerato dalla carica di allenatore dell’AC Milan. Un esonero assolutamente tardivo, secondo l’opinione di chi scrive. Massimiliano Allegri, che qualcosa di buono in carriera l’ha comunque combinata ed è innegabile, andava rimosso due stagioni or sono, al termine di quel campionato – il primo – vinto dalla Juventus di Conte. Passino i tanti infortuni patiti dal suo Milan quell’anno, maLeggi altro →

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ Non esistono allenatori capaci di non sbagliare. Se dovessi dare una definizione dei grandi coach, quindi, direi che sono coloro i quali riescono a sbagliare il meno possibile. Anche se in questo senso mi piace ricordare anche la definizione che ne diede Mauro Milanese nel corso di una cena cui partecipai per lavoro: “I grandi allenatori sono quelli che fanno meno danni possibili”. Comunque la si voglia guardare, un grande allenatore, per definirsi tale, deve essere munito diLeggi altro →

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ Non è, nel complesso, una grande partita quella che si consuma alla luce dei riflettori dello Juventus Stadium. Eppure l’inizio, con il Milan in vantaggio dopo pochi secondi, faceva ben sperare. Ma analizziamo gli aspetti principali di questo match. Partendo dall’arbitraggio. Non mi piace parlarne, e chi mi segue dall’inizio lo sa, ma alle volte è anche giusto sottolineare certe prove palesemente non all’altezza. Intendiamoci: la partita non è stata viziata, nel complesso, perché ad imporsi è stataLeggi altro →

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ La Roma si limita a giocare un tempo. Tanto basta ai Giallorossi per disfarsi di un’Inter non all’altezza della situazione, meno che mai posto lo stadio in cui si giocava. Ma andiamo con ordine ed analizziamo un po’ tutti gli aspetti principali di questo match. Innanzitutto, Totti. Nel primo tempo, fondamentalmente, tocca tre palloni e la Roma segna tre reti. Il primo è una conclusione dal limite, inarrivabile pure per un super portiere come Handanovic. Il secondo èLeggi altro →

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ Come al solito non prendo mai un pronostico. Prima dell’inizio del match, twittando ai ragazzi di Canale Milan, dissi che prevedevo un 2 a 1 sì, ma in favore dei Rossoneri. Beh, se non altro il risultato più o meno l’ho preso. Ed anche un marcatore (Toni). L’ex Campione del Mondo che dimostra di poter essere ancora un fattore in Serie A, anche se notevolmente facilitato in questo compito da una difesa tutt’altro che degna di vestire laLeggi altro →

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ I numeri parlano chiarissimo. Dopo un ottimo inizio di campionato l’Inter, ad inizio novembre, s’inceppò. A partire dall’11 novembre (sconfitta 3 a 2 contro l’Atalanta) i nerazzurri hanno realizzato 9 vittorie, 5 pareggi e 10 sconfitte, con 35 goal realizzati a fronte di 39 subiti. Numeri impietosi, dicevo, che compongono un ruolino assolutamente negativo. Oserei dire inaccettabile, per una squadra del blasone dell’Inter. Nonostante le parole di rito della società prima della partita, in stile “l’allenatore è intoccabile”,Leggi altro →

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale. ________________________________________________________________ CRONACA Inizio choc per gli ospiti, che dopo un minuto e venti secondi sono già sotto: nonostante si schieri a cinque in difesa, infatti, l’Atalanta si fa bucare subito da una verticalizzazione e Vucinic, a secco da settembre, buca Consigli in diagonale per l’1 a 0 immediato. Atalanta però che non ci sta e dopo un paio di minuti Denis (su regalo di Marrone) si trova subito a tu per tu con Buffon. Che però lo strega eLeggi altro →