I bomber d’Europa

I bomber d’Europa

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.
________________________________________________________________

Curiosando in giro per la rete ho trovato una classifica, basata sui dati pubblicati da soccerway.com, in cui si parla dei migliori bomber d’Europa. Quei giocatori, cioè, che giocando in uno dei primi quindici campionati d’Europa (tenendo conto il ranking UEFA) hanno medie goal importanti.

Ovviamente questa classifica, a differenza di quella riguardante la Scarpa d’Oro, non tiene conto della difficoltà del campionato. Questa è infatti una semplice classifica basata sul rapporto partite giocate in campionato – goal realizzati.

Andiamo un po’ a vedere, quindi, come stanno andando le cose in questo senso. Il tutto prendendo in considerazione quei giocatori che abbiano una media di almeno 0.50 goal a partita avendo disputato un minimo di 10 presenze in campionato (escluso quello russo):

P. Giocatore Squadra G. segnati P. giocate Media goal
1 Luis Suarez Ajax 26 25 1.04
2 Seydou Doumbia Young Boys 19 20 0.95
3 Kris Boyd Rangers 21 24 0.88
4 Djibril Cissé Panathinaikos 21 24 0.88
5 Cristiano Ronaldo Real Madrid 14 16 0.88
6 Leo Messi Barcellona 19 22 0.86
7 Oscar Cardozo Benfica 18 21 0.86
8 Wayne Rooney Manchester U. 23 27 0.85
9 Ariza Makukula Kayserispor 17 20 0.85
10 Jajà Coelho M. Kharkiv 11 13 0.85
11 Gonzalo Higuain Real Madrid 16 19 0.84
12 Didier Drogba Chelsea 19 23 0.83
13 Falcão Porto 17 21 0.81
14 Morten Rasmussen Celtic 12 15 0.80
15 Antonio Di Natale Udinese 19 24 0.79
16 Alexander Frei Basilea 13 17 0.77
17 Fernando Torres Liverpool 13 18 0.72
18 David Villa Valencia 17 24 0.71
19 Ideye Brown N. Xamax 12 17 0.71
20 Mamadou Niang O. Marsiglia 15 22 0.68
21 Mounir El Hamdaoui AZ 13 19 0.68
22 Peter Utaka Odense 13 19 0.68
23 Marco Streller Basilea 15 22 0.68
24 Francesco Totti Roma 10 15 0.67
25 Edgar Silva Nacional 10 15 0.67
26 Bryan Ruiz FC Twente 17 26 0.65
27 Darren Bent Sunderland 18 28 0.64
28 Luis Fabiano Siviglia 9 14 0.64
29 Robin Van Persie Arsenal 7 11 0.64
30 Carlos Tevez Manchester C. 15 24 0.63
31 Evgeniy Seleznev Dnipro 10 16 0.63
32 Jermain Defoe Tottenham 16 26 0.62
33 Pantelis Kapetanos Steaua B. 11 18 0.61
34 Diego Milito Inter 15 25 0.60
35 Alexandre Pato Milan 12 20 0.60
36 Anthony Stokes Hibernian 16 27 0.59
37 Claudio Pizarro Werder 10 17 0.59
38 Kenny Miller Rangers 14 24 0.58
39 Zlatan Ibrahimovic Barcellona 12 21 0.57
40 Luiz Adriano Shaktar 9 16 0.56
41 Cesc Fabregas Arsenal 14 25 0.56
42 Stefan Kießling Leverkusen 14 25 0.56
43 Roberto Soldado Getafe 12 22 0.55
44 Obafemi Martins Wolfsburg 6 11 0.55
45 Albert Bunjaku Norimberga 11 20 0.55
46 Kevin Kuranyi Schalke 04 13 24 0.54
47 Louis Saha Everton 13 24 0.54
48 Davide Chiumento Lucerna 7 13 0.54
49 Danny Koevermans PSV 9 17 0.53
50 Harry Kewell Galatasaray 8 15 0.53
51 William Pacos Ferreira 10 19 0.53
52 Rajko Lekic Silkeborg 10 19 0.53
53 Liviu Ganea Astra Ploiesti 8 15 0.53
54 Nenê Monaco 13 25 0.52
55 Diego Forlan A. Madrid 12 23 0.52
56 Ola Toivonen PSV 13 25 0.52
57 Giampaolo Pazzini Sampdoria 13 26 0.50
58 Lisandro Lopez Lione 11 22 0.50
59 Gervinho Lille 11 22 0.50
60 Emmanuel Adebayor Manchester C. 9 18 0.50
61 Alex Fenerbache 9 18 0.50
62 Javier Saviola Benfica 11 22 0.50
63 Emile Mpenza Sion 9 18 0.50
64 Gigel Bucur Kuban 8 16 0.50

L’unico giocatore che, ad ora, sta giocando con una media di più di un goal a partita, quindi, è l’uruguaiano Luis Suarez. La stellina dell’Ajax, giocatore che personalmente sponsorizzo da quando giocava nel Groningen.
Il 23enne nativo di Salto sta infatti disputando una stagione ad altissimo livello, quantomeno per ciò che concerne l’Eredivisie. In Europa League, infatti, non è riuscito a fare la differenza nel doppio confronto con la Juventus. In campionato, però, si sta dimostrando una vera e propria macchina da goal. Un giocatore su cui varrebbe la pena di puntare. Anzi, su cui si sarebbe dovuto puntare già diversi anni fa.

Ed è proprio lui, per altro, il miglior marcatore dell’Europa che conta. I suoi 26 goal, infatti, non hanno pari oggi come oggi tra i principali campionati del Vecchio Continente. A questa statistica si avvicina solo Wayne Rooney, capace di segnare ben 23 reti (in un campionato molto più ostico dell’Eredivisie, per altro).

Tornando a parlare di media goal troviamo un semisconosciuto alle spalle di Suarez: Seydou Doumbia, quasi ventitreenne punta ivoriana nativa di Yamoussoukro, nella regione dei laghi.
Nato il 31 dicembre 1987 l’attuale attaccante degli Young Boys, pluridecorato team di Berna, Doumbia crebbe nel Centre Formation d’Inter FC prima di passare all’AS Athletique d’Ajame, squadra in cui iniziò la sua carriera da professionista.

Dopo le esperienze con ASEC Mimosas ed AS Denguélé (squadra con cui si laureò capocannoniere del campionato ivoriano) decise di tentare l’esperienza giapponese andando a giocare nei Kashiwa Reysol. Dopo una breve parentesi nei Tokushima Vortis il passaggio agli Young Boys. L’anno scorso, quindi, la vittoria nella classifica dei cannonieri del campionato elvetico. Cosa che, come abbiamo visto, molto probabilmente ripeterà anche quest’anno.

La terza posizione è invece occupata da tre giocatori: Kris Boyd dei Glasgow Rangers, Djibril Cissé del Panathinaikos e Cristiano Ronaldo del Real Madrid.

Di quest’ultimo non c’è assolutamente nulla da dire, trattandosi di un campionissimo conosciuto in ogni angolo del mondo.

Cissé è invece un giocatore che sta avendo indubbiamente una carriera ad un livello molto inferiore rispetto a quanto si poteva preventivare quando era ancora un ragazzino. Nato il 12 agosto 1981 ad Arles crebbe tra Nimes ed Auxerre, squadra con cui esordì nel calcio giovanile solo diciassettenne, quando veniva considerato uno dei più promettenti calciatori dell’intero calcio transalpino.

Dopo aver vinto la Confederation’s Cup nel 2003 arrivò, l’anno successivo, il passaggio al Liverpool, squadra in cui avrebbe dovuto spiccare il volo. Quest’esperienza fu però subito pregiudicata da un grave infortunio: il 30 ottobre si ruppe infatti tibia e perone, tenendolo fermo sino all’aprile successivo. Pur giocando solo 16 partite contribuisce, anche se in minima parte, alla vittoria della Champions League. Molto più fattivo, invece, il suo contributo per la vittoria della Supercoppa Europea successiva: nel 3 a 1 sul CSKA Djibril mette infatti a segno una doppietta, servendo poi l’assist del terzo goal a Luis Garcia.

Djibril Cissé ha ritrovato un ottimo feeling col goal in Grecia

Una grandissima prestazione quella della punta provenzale. Prestazione che esalta i tifosi Reds e fa sperare che sia solo l’inizio di una stagione ricca di soddisfazioni per il ragazzo. Quell’anno, però, Cissé segnò solo 9 reti in 33 match, spingendo Benitez a cederlo, l’anno successivo, in prestito all’Olympique Marsiglia.

Marsigliesi che decidono di acquistarlo a titolo definitivo la stagione seguente, in cui il ragazzo segnerà ben 16 goal in Ligue 1. La stagione successiva torna quindi in Inghilterra: ad attenderlo c’è il Sunderland, che lo preleva in prestito. Oltremanica, però, il feeling con il goal si riconferma scarso e le 10 reti in 35 match di campionato non gli valgono la riconferma.
L’estate scorsa, quindi, il passaggio in Grecia: il Pana l’acquista per 8 milioni di euro, e fa un affarone. Cissé sta infatti dimostrando che in un campionato di seconda fascia sa essere assolutamente trascinante.

Boyd è invece un 27enne attaccante nativo di Irvine che dopo essere cresciuto nel Kilmarnock ed averci passato diverse stagioni si accasa, nel 2006, ai Rangers, squadra nella quale milita tutt’ora.
Qui migliora ulteriormente il suo rapporto col goal – ha già vinto tre volte il titolo di capocannoniere della Scottish Premiership -, tanto da diventare il miglior cannoniere della storia di questo campionato: lo scorso dicembre infranse infatti quota 160 goal con le cinque reti rifilate al Dundee United, andando a battere il precedente record (fatto segnare da Henrik Larsson, che si fermò a quota 158).

Tanti campioni in questa classifica, così come giocatori meno conosciuti. E chissà che qualcuno di questi non convinca, a suon di goal, qualche squadra importante a puntare su di lui: campioni, spesso, ci si diventa!

Detto dei migliori bomber d’Europa, comunque, è giusto dare uno sguardo anche alla classifica della Scarpa d’Oro che, al contrario di quanto accada nella classifica qui sopra, tiene conto anche del campionato in cui ci si trova a giocare. La UEFA, infatti, ha assegnato un coefficiente a ciascun campionato, coefficiente che va moltiplicato al numero dei goal per trovare il punteggio di ciascun giocatore.

Andiamo quindi anche qui a vedere come è composta la classifica oggi:

P. Giocatore Squadra Goal fatti Coeff. Punti
1 Wayne Rooney Manchester U. 23 2 46
2 Luis Suarez Ajax 26 1.5 39
3 Leo Messi Barcellona 19 2 38
4 Didier Droga Chelsea 19 2 38
5 Antonio Di Natale Udinese 19 2 38
6 David Villa Valencia 17 2 34
7 Shlomi Arbeitman M. Haifa 22 1.5 33
8 Jermain Defoe Tottenham 16 2 32
9 Gonzalo Higuain Real Madrid 16 2 32
10 Kris Boyd Rangers 21 1.5 31.5
11 Djibril Cissé Panathinaikos 21 1.5 31.5
12 Welliton Spartak 21 1.5 31.5
13 Darren Bent Sunderland 15 2 30
14 Carlos Tevez Manchester C. 15 2 30
15 Diego Milito Inter 15 2 30
16 Mamadou Niang O. Marsiglia 15 2 30
17 Kristaps Grebis M. Liepaja 30 1 30
18 Seydou Doumbia Young Boys 19 1.5 28.5
19 Cristiano Ronaldo Real Madrid 14 2 28
20 Cesc Fabregas Arsenal 14 2 28
21 Stefan Kießling Leverkusen 14 2 28
22 Oscar Cardozo Benfica 18 1.5 27
23 Itay Shechter H. Tel Aviv 18 1.5 27
24 Vitali Gussev L. Tallin 27 1 27
25 Louis Saha Everton 13 2 26
26 Fernando Torres Liverpool 13 2 26
27 Nené Monaco 13 2 26
28 Kevin Kuranyi Schalke 04 13 2 26
29 Rory Patterson Coleraine 26 1 26
30 Falcao Porto 17 1.5 25.5
31 Bryan Ruiz Twente 17 1.5 25.5
32 Ariza Makukula Kayserispor 17 1.5 25.5
33 Rade Prica Rosenborg 17 1.5 25.5
34 Zlatan Ibrahimovic Barcellona 12 2 24
35 Roberto Soldado Getafe 12 2 24
36 Frank Lampard Chelsea 12 2 24
37 Giampaolo Pazzini Sampdoria 12 2 24
38 Alexandre Pato Milan 12 2 24
39 Edin Dzeko Wolfsburg 12 2 24
40 Alejandro Dominguez Rubin 16 1.5 24
41 Aleksandr Bukharov Rubin 16 1.5 24
42 Mame Diouf Molde 16 1.5 24
43 Peter Kovacs Odd Grenland 16 1.5 24
44 Gary Twigg Shamrock R 24 1 24
45 Anthony Stokes Hibernian 16 1.5 24
46 Joao Semedo Kyniras 16 1.5 24
47 Marco Streller Basilea 15 1.5 22.5
48 Erik Huseklepp Brann 15 1.5 22.5
49 Daniel Nannskog Stabaek 15 1.5 22.5

Le cose, qui, sono piuttosto diverse: nonostante abbia segnato di più, infatti, Suarez si trova dietro Rooney in virtù del miglior coefficiente del campionato inglese rispetto a quello olandese.
Proprio per questo motivo colmare il gap di punti sembra essere quasi impossibile per l’attaccante uruguagio: ad oggi dovrebbe infatti segnare altre cinque reti per portarsi in prima posizione in solitaria. Il tutto, però, senza che Wayne segni più, di qui in avanti.

Insomma, o la punta inglese si fermerà del tutto, o difficilmente Suarez può avere possibilità di aggiudicarsi questo importante riconoscimento. Anche se alla media su cui viaggia ora qualche speranza rimane viva.

Qualche chance in più potrebbero invece averla Messi, Drogba e Di Natale, tutti a quota 19 goal e 38 punti. A questi tre basterebbero infatti quattro goal per colmare il gap con Rooney. Per poterlo fare però dovrebbero incrementare notevolmente la loro media goal, già comunque stratosferica: come abbiamo visto nella precedente tabella, infatti, Messi, Rooney, Drogba e Di Natale viaggiano tutti su medie goal simili. Se le cose dovessero permanere così, quindi, solo qualche grave infortunio potrebbe cambiare le cose.

La punta inglese del Manchester United, insomma, veleggia sicura verso la vittoria della sua prima Scarpa d’Oro, riconoscimento che non viene vinto da un inglese da ben dieci anni: il primo e l’ultimo ad aggiudicarselo fu infatti Kevin Phillips che nella stagione 1999/2000 realizzò ben 30 reti nel suo Sunderland.
Oggi Wayne è quindi pronto a ripetere l’impresa della punta di Hitchin, riportando la Scarpa d’Oro europea tra i figli di Albione.

E' Kristaps Grebis il miglior realizzatore d'Europa

Per finire una curiosità che si evince da questa classifica: il miglior marcatore d’Europa è Kristaps Grebis, 29enne punta dei Metalurg Liepaja che ha già messo a segno ben 30 reti nel campionato lettone.
30 goal che però, per via del coefficiente UEFA, equivalgono a sole 15 reti segnate nei campionati maggiori: Serie A, Premier League, Liga, Bundesliga e Ligue 1.

Notevoli, per quello che riguarda i campionati minori, anche i risultati ottenuti da Vitali Gussev, 27enne punta dell’Astra Ploiesti, Rory Patterson, 25enne punta del Coleraine FC (Irlanda del Nord) e Gary Twigg, quasi 26enne punta degli Shamrock Rovers: questi tre hanno infatti segnato rispettivamente 27 goal nel campionato estone, 25 nel campionato nordirlandese e 24 nel campionato irlandese, diventando quindi tra i bomber più prolifici del Vecchio Continente per la stagione 2009/2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *